Poco meno di un anno fa DPA Microphones aveva presentato il primo modello della serie d:facto dedicato alla ripresa vocale in ambito live sfruttando, per la versione wireless, la tecnologia Wisycom sulle radiofrequenze.

Oggi la casa danese presenta la seconda versione della serie, d:facto II, capace di adattare il suo corpo microfonico ai trasmettitori radio Tx di Lectrosonics, Sennheiser, Shure, Sony e Wisycom.

Affiancare il preamplificatore interno con il circuito di powering – che trasforma i classici 5V dei corpi wireless ai 48V necessari ai condensatori – è stata un impresa ingegneristica di miniaturizzazione che ha permesso a DPA di sviluppare d:facto II in meno di un anno. La capsula supercadioide 4018V di d:facto II può sopportare un valore di SPL massimo di 160 dB prima del clip e la lettera V (nella sigla della capsula) sta ad indicare la sua propensione per la ripresa della voce, che secondo le dichiarazioni di DPA, offre una riduzione dell’effetto prossimità rispetto agli altri modelli.

Info: M. Casale Bauer www.casalebauer.com