Siglato un accordo tra le parti per l’assunzione di personale per il grande evento universale. Tra le tre nuove tipologie di contratto, due specializzazioni nuove, che ora lo stato riconosce e che potrebbero cambiare le carte in tavola per l’inquadramento dei tecnici per lo spettacolo.

Saranno 800 i contratti che la società Expo stipulerà per assunzione e impiego di personale durante l’esposizione universale. Il protocollo firmato con i sindacati individua un accordo sulle forme di flessibilità che possono essere applicate all’apprendistato, al contratto a tempo determinato e allo stage.

I contratti di apprendistato saranno 340, tutti per giovani di età inferiore ai 29 anni: per questa tipologia contrattuale sono state introdotte nuove figure professionali come operatore grandi eventi, specialità grandi eventi e tecnico sistemi di gestione con specifici piani formativi. Il contratto a tempo determinato riguarderà circa 300 persone che saranno individuate partendo dalle liste di mobilità e di disoccupazione. Sul fronte stage ci saranno 195 persone per i quali è previsto un rimborso spese mensile di 516 euro e buoni pasto. Queste assunzioni “vengono fatte attraverso la flessibilità – ha spiegato l’amministratore delegato di Expo 2015 Giuseppe Sala a margine della firma – e non sarebbero state possibili con le regole attuali”. Infine i volontari, quindi non si parla di lavoro subordinato, che saranno circa 475 al giorno e si renderanno disponibili per turni di 5 ore. Saranno 18.500 i volontari totali di Expo Milano 2015.

Dal documento firmato dalle parti, si evincono le funzioni delle tre differenti nuove figure professionali, che riportiamo letteralmente:

Specialista Gestione Grandi Eventi (Categoria A)

Profilo professionale addetto alla gestione dei rapporti e dei servizi offerti a partecipanti e a protagonisti dei grandi eventi (a titolo di esempio: nazioni, rappresentanze, aziende, organizzazioni non governative, artisti, atleti ecc.) con l’obiettivo di accompagnare la loro partecipazione, intermediare i loro bisogni e indirizzarli verso i servizi richiesti. Supporta la gestione del protocollo e dei cerimoniali.

Tecnico Sistemi di Gestione Grandi Eventi (Categoria A)

Profilo professionale addetto alla gestione dei servizi tecnici e tecnologici funzionali al Grande Evento che possono essere installati presso il Sito Espositivo, l’area sportiva, l’area performance (concerti ecc.) e più in generale nelle “Venue” di riferimento. Possono inoltre prestare supporto tecnico presso le centrali operative attive. Supportano i responsabili nella gestione di tutti i servizi tecnici e tecnologici, curando gli interventi e la gestione degli imprevisti assicurando una pronto ripristino e risoluzione. Supporta nel coordinamento di tutti gli interlocutori che agiscono sui sistemi.

Tipologia di Profilo – Operatore Grandi Eventi (Categoria B)

Profilo professionale addetto alla gestione dei servizi al visitatore e al partecipante dei Grandi Eventi (a titolo di esempio: info point, servizi di quartiere / venue / area ecc.). Supporta l’organizzatore nell’interfaccia con il visitatore / pubblico e con i partecipanti in genere offrendo specifici servizi cui è addetto.

Naturalmente le mansioni non sono ad alto livello (Light designer, fonico o rigger, ad esempio) ma avranno l’obbligo di formazione, 80 ore o 120 ore, in cui, tra le competenze di base, verranno impatite lezioni su:

• Elementi di sicurezza sui luoghi di lavoro (8 ore)
• Qualità Aziendale (8 ore)
• Contrattualistica (8 ore)
• Organizzazione Aziendale (8 ore)
• Comunicazione nell’ambito del contesto lavorativo (8 ore)

Mentre le restanti ore saranno dedicate alla formazione specialistica.