KF12MT e KF12P (attiva e passiva) sono una derivazione diretta dei predecessori KF12.
Entrambi i modelli adottano componenti progettati dal dipartimento R&D di K-array e sono assemblati in Italia sotto la supervisione del sistema di controllo qualità di K-array.
La casa madre ne sottolinea l’utilizzo possibile in diverse applicazioni tra cui: monitor di palco per eventi live, rinforzo sonoro in teatro, sale da concerto, club, luoghi di culto.
Date le dimensioni, i nuovi KF12MT e KF12P sono perfetti come sistema portatile e per tutte le installazioni audio/video.
Entrambi sono costruiti in uno chassis di legno con griglia frontale in acciaio; possono essere neri o personalizzati nel colore.

Il KF12MT attivo, è un diffusore “full range” che contiene un driver da 12″ coassiale pilotato da un amplificatore più processore digitale, interni.
Uno schermo touch integrato garantisce controllo e gestione del nuovo potente DSP di cui l’amplificatore dispone. Dispnibili a bordo: delay fino a 400 ms, EQ parametrico, 2 ingressi analogici + 2 digitali AES/EBU, controllo di routing, connessioni USB e seriale per il controllo remoto, uscita speakon di potenza da 1000W su 8Ω.
Due ingressi analogici o digitali completamente indipendenti permettono di creare un sistema stereo usando un KF12MT attivo in abbinamento a un KF12P passivo.
Il profilo “wedge”, ne garantisce l’impiego anche come monitor di palco, oltre che come sistema PA per eventi di media-piccola dimensione. L’altoparlante, coassiale, garantisce una risposta in frequenza coerente in fase e su tutta l’area frontale di 70° x 70°.

Edoardo Ravelli, Product Manager per K-Array per Exhibo SpA, sottolinea alcuni tratti salienti di questi nuovi modelli:
“I musicisti, soprattutto, hanno dimostrato grande apprezzamento per la qualità dei componenti impiegati che non scendono ad alcun compromesso.
Poi la dimensione del cabinet – così contenuta nonostante le prestazioni – lo rende perfetto anche come monitor a pavimento, sia per la forma sia per le caratteristiche acustiche. È quindi impiegabile sia come monitor personale, sia per l’amplificazione di sala.
La versione attiva KF12MT al suo interno dispone di una doppia amplificazione infatti il secondo amplificatore può essere utilizzato per pilotare un secondo diffusore passivo esterno KF12P in configurazione slave, utile quando il musicista deve sonorizzare un’area di medie o grandi dimensioni, oppure un subwoofer KMT18.
A seconda di quello che viene collegato come secondo diffusore, basta richiamare uno degli appositi preset nel DSP.
Da sottolineare, infatti, che questo nuovo modello di diffusore contiene un processore di nuova generazione, lo stesso adottato per la nuova serie RedLine.
Si distingue per la possibilità di effettuare modifiche personalizzate da parte dell’utente e quindi accedere e settare impostazioni relative a equalizzazione, limiter, regolazione di filtri e di livelli, ritardi e addirittura alla creazione e al successivo richiamo di preset personalizzabili per una evidente semplificazione di tutto il setup. Il musicista lo utilizza per la diffusione e anche come monitor personale, mentre il service lo può impiegare come impianto di amplificazione molto versatile e di dimensioni contenute per aree medie e piccole.”

Caratteristiche:

*Copertura verticale/orizzontale simmetrica
*Cabinet angolato per uso come stage monitor
*Doppia flangia per stativo da 35mm per diversi utilizzi
*DSP integrato con ingressi multipli analogici/digitali
*Touch screen di controllo a bordo
*Uscita speakon di potenza configurabile
*Connessioni RS485 e USB per il controllo remoto da computer
*Software di controllo remoto per gestione esterna da PC
*Impiego in “solo”, con un secondo KF12P passivo o con in sub KMT18
*Installazione e messa in opera ultra veloce

INFO: Exhibo