d3technologies è una azienda parte del gruppo UVA, che conosciamo bene per le capacità creative e ingegneristiche viste, tra gli altri, nel 360° tour degli U2 (il d3 era il software che faceva da mediaserver e gestiva il maxischermo troncoconico). Con l’inizio del Plasa di Londra l’azienda rende disponibile una versione trial del software per chiunque ne faccia richiesta tramite il sito web.

A cosa serve d3

d3 è un software che pemette:

Concept Design: dalla creazione degli schizzi alla presentazione ai clienti, compresa la possibilità di effettuare modifiche al volo e importare progetti 3D da altre applicazioni.

Design dettagliato: continua a lavorare in creatività o tecnica all’interno dello stesso software, regolando dal pixel mapping fino al controllo degli zoom delle telecamere per avere la migliore inquadratura.

Pre-Produzione: importazione dell’audio, quantizzazione sulla linea temporale, sincronizzazione sul tempo o sul time code. Regola i movimenti camera, aggiorna i tuoi clienti con filmati, testa le connesioni già in studio, esporta le cuelist e prepara i feed da mandare ai processori LED e setta lenti e dimensioni delle proiezioni.

Installazione: allinea i proiettori, utilizza l’audio output di alta qualità, gli input MIDI, Artnet e OSC per il controllo live.

Allestimento live: utilizza sistemi LTC, MTC, e Midi BeatClock, modifica le impostazioni video e aggiungi gli effetti in real-time.

Spettacolo: d3 può essere controllato da praticamente qualsiasi protocollo, si possono controllare le cue da qualsiasi console luci, oppure tramite timecode, anche contemporaneamente. d3 può anche fare da master per tutto lo show.

Ecco un video che ne dimostra le potenzialità:

vimeo
please specify correct url