DrumLab di Native Instruments è uno strumento che combina il suono della batteria acustica con la potenza di elementi sonori elettronici.

Le riprese sono state eseguite su 38 tamburi accordati e suonati dal batterista Derico Watson. I campioni sono stati registrati su nastro analogico, posizionando gli strumenti all’interno di tre stanze diverse. A questo punto, 80 elementi elettronici tratti da drum machine classiche e moderne sono stati accuratamente allineati, accordati e missati ai campioni acustici per creare le patch finali. All’utente rimane piena libertà di bilanciare componente acustica ed elettronica presente in ogni suono.

La sezione effetti integrata include un compressore, un riverbero a convoluzione e i plug-in Transient Master, Solid EQ, Solid Bus Comp. DrumLab si interfaccia con Maschine. Strumenti inclusi sono cassa (nove varianti), rullante (dieci varianti), tre tom (sei varianti) hi hat (sette varianti), ride (due varianti), due crash (quattro varianti) e percussioni.