Ginevra (Svizzera), tavoli di discussione intorno alla UHDTV. Rappresentanti del settore provenienti da oltre 120 paesi hanno discusso la ‘roadmap’ per le prossime generazioni della televisione. Molto lavoro resta ancora da fare, ma l’incontro – che è stato intitolato UHDTV: VOICES & CHOICES, che riflette il suo formato altamente interattivo – ha rivelato che vi è una notevole convergenza di obiettivi da tutte le parti interessate del settore.

I futuri sistemi televisivi avranno di certo un miglioramento dell’immagine, ma anche altri elementi che miglioreranno l’esperienza intrattenitiva. Questi includono “High Dynamic Range”, ovvero un aumento del range dinamico, permettendo di avere immagini brillanti, “High Frame Rate”, per aumentarne la definizione e un miglior rendering dei colori. Tutti questi elementi saranno di fondamentale importanza nel medio-lungo termine. Al termine dei lavori, una frase riassume facilmente le conclusioni:

Non solo più pixel, ma pixel migliori

Anche l’audio era nell’agenda dei lavori; uno dei temi discussi è stato a proposito dei sistemi audio immersivi, che verranno sempre più implementati nei sistemi televisivi.

Tra le scadenze primarie, risulta di chiara importanza l’inclusione dei servizi per la PayTV, in quanto la gran parte dei broadcaster che effettuano trasmissioni UHD (Ultra High Definition) provengono da PayTV.

INFO: EBU European Broadcasting Unit