11 copiaVisto che la Trans-Siberian Orchestra è stata soprannominata “I Maghi dell’inverno” a causa delle canzoni natalizie “heavy-metal”, anche lo Show Designer Bryan Hartley,  nel tour “The Lost Christmas Eve”, ha fatto sparire con una magia tre unità dei mezzi pesanti per il trasporto del materiale. Come se non bastasse anche il generatore supplementare è stato lasciato a casa. Tutto questo considerando che il tour di quest’anno prevede una produzione più grande rispetto a quella scorsa. Il trucco magico è stato il passaggio da alcuni strumenti di illuminazione standard ad oltre 100 tra Robe Robin, Pointe, LEDBeam 100 e LEDWash 1200, il tutto fornito da VER di Los Angeles. La produzione è costata 20 milioni di dollari ed è stata seguita da oltre 7 milioni di persone in 80 città degli USA in sole 7 settimane. A ragione di ciò si è dovuto far fronte al raddoppio dei mezzi di produzione per realizzare spostamenti veloci tra la East e la West Coast.

Hartley, Show Designer di TSO da 14 anni, ha operato come light designer nelle date della East Coast mentre Dan Cassar ha operato sullo stesso set nella West Coast. Per questo frenetico tour sono state scelte 96 ROBIN LEDBeam 100, 8 ROBIN LEDWash 1200 e 8 ROBIN Pointe. “Quest’anno è tutto progettato attorno alla proiezione video, quindi non ho bisogno di enormi e pesanti teste mobili. Quelle di Robe sono così piccole che ho ridotto drasticamente il nostro spazio sui camion” afferma Bryan Hartley.

Info: Ermanno Tontini