4

Il mixer digitale Vi3000 di Soundcraft, società del gruppo Harman, racchiude una serie di nuove interessanti caratteristiche come il nuovo DSP interno Soundcraft SpiderCore (40 bit in virgola mobile), un design ad alta ergonomia (Vistonics), 96 canali mixabili e, non ultima, la compatibilità con numerosi protocolli di rete. “La nuova Vi3000 rappresenta un balzo in avanti nella progettazione e nella funzionalità delle console digitali, pur mantenendo gli elementi migliori delle console Vi4 e vi6” spiega il Vi Series Senior Product Manager di Soundcraft Andy Brown. “Abbiamo un Core interno totalmente nuovo basato sullo Studer Vista1 e una superficie di controllo completamente nuova, progettata per il sistema operativo aggiornato. Rispetto ad altre console nella sua fascia di prezzo, Vi3000 offre più canali d’ingresso, più bus d’uscita, più fader e un’interfaccia utente come nessun altro”.

soundcraft_vi3000_rearIl nuovo mixer audio Soundcraft Vi3000 utilizza il DSP SpiderCore a 40 bit Floating Point che è basato sull’engine di Vista 1 e lavora sulla versione software 4.8 del sistema operativo interno della serie Vi. La superficie di controllo è composta da 36 fader FaderGlow su cui mixare i 96 possibili canali audio e quattro touchscreen Vistonics II. Quest’ultima è rimasta pressoché inalterata rispetto alla serie Vi per mantenere lo stesso feeling utente. Tutto ciò rende Vi3000 utilizzabile da due tecnici contemporaneamente. Il pannello posteriore offre una quasi totale compatibilità con i formati e le reti digitali quali Dante, Madi, Ethernet, USB, MIDI e DVI. Soundcraft Vi3000 integra alimentazioni ridondanti e due bay che possono ospitare le MADI Stagebox card per connettere più moduli di Soundcraft Stagebox. Tra le altre opzioni troviamo la possibilità di utilizzare il nuovo Soundcraft Realtime Rack per ospitare i plug in Universal Audio UAD e la compatibilità con l’app ViSi che consente il controllo remoto del banco da un Apple iPad.

Info: Leading Technologies

Foto: 4