ultra-hd-01

“Roma, Napoli, Venezia… in un crescendo rossiniano” è un documentario in tecnologia Ultra HD 4k sulle bellezze artistiche e culturali di tre grandi città d’arte italiane, prodotto dalla Direzione Strategie Tecnologiche Rai in collaborazione con Eutelsat.
Il progetto ha lo scopo di sperimentare le tecnologie di ripresa nell’innovativo standard televisivo 4k che prevede una definizione di immagine pari a quattro volte quella dell’attuale Alta Definizione. È uno standard innovativo in grado di portare su schermi televisivi sempre più grandi la qualità del Cinema Digitale.
Diretto dalla regista Lina Wertmüller, il documentario “Roma, Napoli, Venezia… in un crescendo rossiniano” è ambientato in queste tre grandi città d’arte italiane che, attraversate in carrozza ed in gondola dal celebre musicista Gioachino Rossini, svelano come la Cultura e la Musica del passato siano sempre vive e risonanti nel presente. Nelle vesti di attore protagonista, un insolito Elio, accompagnato da Giuliana De Sio nei panni di Isabella Colbran, moglie del grande compositore pesarese. Le belle immagini delle città italiane sono anche arricchite con riproduzioni di quadri d’epoca in risoluzione Ultra HD.
“L’iniziativa si inquadra nel percorso di innovazione tecnologica che il Vertice Rai ha posto tra gli obiettivi prioritari dell’Azienda e nell’attività di sperimentazione tecnologica di nuovi sistemi di ripresa con contenuti d’autore”, dichiara il Direttore Strategie Tecnologiche Rai, Luigi Rocchi.
L’AD di Eutelsat Italia, Renato Farina, conferma che “Eutelsat continuerà a mettere in campo l’esperienza e le risorse per favorire l’evoluzione dell’Ultra HD ad ogni livello della catena di produzione e trasmissione. Dopo aver lanciato il primo canale europeo in Ultra HD via satellite, a gennaio 2013, abbiamo collaborato con i principali player del settore per supportare il 4K. La nostra partnership con Rai riflette questa strategia e arricchisce la library dei contenuti con un’opera eccezionale, offrendo agli spettatori un’esperienza di visione totalmente immersiva”.