MemoAbbiamo intervistato il suo team nel numero di ottobre di Backstage a proposito dell’imponente lavoro con gli U2. Memo Akten, mente dei Marshmallow Laser Feast, utilizzando 80 proiettori beam e 16 diffusori audio di fronte al Blenheim Palace, continua la ricerca nella complessità dell’interazione di ritmi sovrapposti (questa è l’opera #11). Si è ispirato ai fenomeni naturali e matematici, riprendendo il modus operandi di artisti quali Norman Mclaren, John Whitney, Steve Reich, John Cage, Gyorgi Ligeti and Edgar Varèse. Vale la pena dare un’occhiata al video, matematico, organico e spettacolare. La telecamera è puntata… in cielo.

vimeo
please specify correct url