dlive_mixpad-1-1024x736
Allen & Heath dichiara che il suo “sistema di mix definitivo” dLive è in uso da oltre 150 service nel mondo per i grandi tour internazionali. I motivi del successo ufficiali sono la flessibilità del sistema nei flussi di lavoro, la qualità sonora a 96kHz, le potenzialità di espansione e integrazione. Tra i nomi di artisti di fama internazionale che lo impiegano sono da citare Travis, Morrissey, AIR e molti altri. La prima band ad adottare in tour il dLive è stata Above & Beyond, esibendosi in località prestigiose quali l’Hollywood Bowl, la Sidney Opera House e la Royal Albert Hall di Londra. Molto apprezzate nei dLive sono le grandi capacità di mix, il numero di canali, quindi la possibilità di mixare gestendo un gran numero di musicisti con sistemi di monitoring personali in-ear ed ME-1. Altri plus sono nella gestione di MADI, Waves e reti DANTE. A&H ora annuncia due applicazioni per iPad che nascono per migliorare ulteriormente l’esperienza di mixing su dLive. MixPad è uno strumento di mix per il sound engineer che fornisce controllo mobile wireless per il sistema di mixaggio digitale dLive. Si integra con l’hardware DLive per fornire il controllo simultaneo di funzioni indipendenti. Per esempio, un sound engineer -usando la superficie di controllo- può dedicarsi al front-of-house, mentre un altro -utilizzando l’iPad- può seguire il monitoraggio del palco.
dlive_onemix-1024x652dLive OneMix fornisce il controllo su uno specifico mix monitor, permettendo ai musicisti sul palco di controllare i propri monitor in-ear. iPad multipli possono essere impostati dall’utente amministratore per dare ad ogni musicista controlli avanzati e personalizzazione, il tutto senza il rischio di interferire con il FOH mix principale.

INFO: EXHIBO