clay_paky_lights_up_international_cultural_tour_02_lLa Eventproduction Poland ha organizzato l’IFLC (Festival Internazionale del Linguaggio e della Cultura) in 17 paesi. I due i lighting designer, Michał Mazurkiewicz e Piotr Pońsko, hanno utilizzato un gran numero di luci Clay Paky, precisamente: A.leda B-EYE K20, Alpha Spot HPE 1500, Mythos, Sharpy, Sharpy Wash 330. questo evento annuale celebra la diversità dei patrimoni culturali di tutto il mondo. clay_paky_lights_up_international_cultural_tour_07_lUna piattaforma su cui esibirsi con canzoni nella propria lingua madre, con danze etniche è a disposizione dei giovani. 160 nazioni coinvolte e il tour ha toccato Thailandia, Brasile, Marocco, Indonesia, Etiopia, Australia, Senegal, Sudafrica, Stati Uniti, Kazakistan, Kirghizistan, Romania, Germania e Belgio. All’ISS Dome di Dusseldorf circa 12.000 persone hanno partecipato a uno dei più grandi spettacoli in termini di pubblico e numero di luci utilizzate. clay_paky_lights_up_international_cultural_tourIn tutto sono stati utilizzati 59 A.leda B-Eye K20 e 36 Mythos, 58 Sharpy, 49 Sharpy Wash 330 e 38 Alpha Spot HPE 1500. Gli illuminatori di Claypaky offrono molte possibilità di creare effetti e atmosfere perfette per il palco. Oltre alle luci wash, i proiettori A.leda B-EYE K 20 hanno riempito il palco con forme ed effetti diversi, mentre i Mythos hanno creato un fascio super nitido da impiegare anche in modalità wide beam.

Info: CLAYPAKY